AC2S

Agricoltura e Cibo sotto il Sole in Sardegna

Il progetto è finanziato dal PSR Sardegna 2014/2020 – Misura 16.1. – II fase.

Il progetto

AC2S, acronimo di Agricoltura e Cibo sotto il Sole in Sardegna, è un progetto innovativo che mira ad innovare la filiera cerealicola partendo dall’esperienza aggregativa della rete di imprese “FILIERA DEL GRANO DURO COLTIVATO E TRASFORMATO IN SARDEGNA”.

OBIETTIVI DEL PROGETTO

  • condivisione interna di positività/negatività e dei meccanismi di concertazione;
  • collaborazione sul campo tra agricoltori e/o addetti alla produzione e ricercatori e tecnici attivi nella ricerca e nell’innovazione 4.0 creando un ponte tra ricerca e settore agricolo/alimentare;
  • tecnologizzazione di base della filiera (blockchain) e impiego di tecnologie innovative 4.0 in campo;
  • stoccaggi differenziati per migliore qualità, diversificazione produzioni e rischi, attesa giuste quotazioni di mercato. 

Il contesto in cui opera AC2S

In Sardegna il sistema produttivo risulta essere molto frammentato e questo genera una diminuzione dei margini di redditività degli agricoltori, causando il ritiro delle superfici dalla produzione cerealicola e un deficit interno di produzione. L’uso crescente delle tecnologie ICT 4.0 è osservato sia in campo che nella logistica e tracciabilità. Tuttavia, mancano filiere cerealicole rappresentative dell’intero territorio, con varietà di pregio e commerciali, presenti in tutti i canali di vendita, che operino con concertazione totale di filiera e utilizzino regolarmente le ICT per scopi produttivi.

La soluzione

Si propone un nuovo modello di gestione per superare le differenze di linguaggio tra gli operatori di filiera e stabilizzare i meccanismi di dialogo interno per migliorare la redditività. Inoltre, si avrà l’opportunità di utilizzare le ICT per innovare le produzioni e garantire la tracciabilità dei prodotti.

Principali Innovazioni che verranno adottate

E

Innovazione del processo decisionale di filiera

Con l’innovazione del metodo decisionale e di condivisione della consapevolezza di filiera, con obiettivo anche il mercato di massa (ingrosso e GdO) oltre alla vendita diretta e alle produzioni di nicchia si vuole affrontare questa debolezza strutturale regionale, coinvolgendo interattivamente tutti gli attori di filiera nell’esercizio della cooperazione trasparente per lo scambio di conoscenze.

E

ICT in agricoltura e in filiera

Si vogliono introdurre sia le nuove tecnologie 4.0 che le novità informatiche nelle operazioni di filiera. Le novità informatiche, invece, consistono nell’introduzione della blockchain per i dati scambiati dentro la filiera che generano un flusso tracciabile delle materie prime trasferibile al consumatore e nella creazione della App della Borsa Etica dei Cereali, strumento di trasparenza interna del prezzo pagato alle materie prime di filiera.

E

Qualità delle produzioni e degli stoccaggi, uso di biostimolanti/biofortificanti

Si vuole innovare l’approccio dei produttori e degli attori concordi della filiera per ottenere prodotti sani, di qualità migliore, con proprietà nutrizionali amplificate, derivanti dall’innovazione colturale e agronomica e dall’uso di varietà innovative e/o locali/antiche.

Progetto finanziato da:

PSR Sardegna 2014/2020 – Misura 16.1. – II fase.

“Sostegno per la costituzione e la gestione dei gruppi operativi del PEI in materia di produttività e sostenibilità dell’agricoltura”. 

CUP H87H20004510006

Avete ancora dubbi sul progetto ?

Contattaci
Hai bisogno di aiuto?
Scan the code